Tab
icon_FB_laterale
linkedin
Youtube
 
logo
Intestazione

 News

 
05/01/2022
Terzo settore: dal PNRR 30 milioni di euro per combattere la povertà educativa
Presentazione progetti entro il 1° marzo 2022 sull'apposito portale  

È stato pubblicato a fine anno il bando rivolto agli Enti del terzo settore (Ets) per la presentazione di proposte di intervento per la realizzazione di progetti socio educativi strutturati per combattere la povertà educativa nel Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia).

L’ente di riferimento è l’Agenzia per la Coesione Sociale Territoriale mentre le risorse destinate al finanziamento dei progetti ammontano a 30 milioni di euro, nell’ambito della Missione 5 - Componente 3 - Investimento 3 del PNRR.

I progetti che gli Ets presenteranno dovranno prevedere uno specifico riferimento ai servizi assistenziali per la fascia 0-6 anni, e a iniziative di contrasto alla dispersione scolastica e di miglioramento dell’offerta educativa per le fasce 5-10 e 11-17 anni.

I progetti dovranno essere presentati entro le 12:00 del 1° marzo 2022 da partnership costituite da un minimo di tre soggetti con ruolo attivo nella ideazione e realizzazione delle operazioni e con un Ets come soggetto proponente (Art. 4). 

Nella composizione della partnership, oltre al soggetto proponente, deve essere presente almeno un altro Ets in qualità di partner e potranno partecipare anche soggetti appartenenti al mondo della scuola, delle istituzioni, degli enti locali e dei sistemi regionali di istruzione e formazione professionale, dell’università e della ricerca. 

I progetti selezionati dovranno avere una durata compresa tra uno e due anni e potranno usufruire di un contributo compreso tra 125mila e 250mila euro che potrà coprire fino al 95% del costo del progetto, mentre il rimanente 5% sarà a carico dei soggetti della partnership proponente.

L'obiettivo dei fondi stanziati dal Governo è raggiungere almeno 20.000 minori in situazione di disagio o a rischio devianza entro giugno 2023 e almeno 44.000 entro giugno 2026. 

Come presentare domanda 

I progetti vanno presentati attraverso il portale dell'Agenzia per la Coesione territoriale all'indirizzo https://bandi.agenziacoesione.gov.it. Effettuata la registrazione al sito indicato (qui le istruzioni), si ottengono le credenziali per accedere all'area riservata, all'interno della quale compilare e poi caricare i documenti scaricabili dalla piattaforma:

  1. domanda di partecipazione
  2. atti di delega
  3. autodichiarazione rispetto ai principi del PNRR 

Occorre quindi compilare on line il format relativo alla proposta progettuale, comprensiva del cronoprogramma delle attività previste. Alla domanda vanno allegati anche l'atto costitutivo e lo statuto autenticato del Soggetto proponente, i suoi ultimi due bilanci d'esercizio o rendiconti finanziari, i documenti di identità del Soggetto proponente e dei deleganti.