Tab
Sapzio Soci_lan
icon_FB_laterale
Twitter
Youtube
 
01/11/2008
Mentre infuria la tempesta del mercato le "piccole" sfoderano dati in crescita
Piccole, ma grazie a questo più protette dalla tempesta che ha travolto i mercati. Le banche territoriali del Fvg esibiscono con orgoglio risultati in controtendenza rispetto all'andamento del mercato. Non solo sul versante della raccolta, ma anche su quello degli impieghi.

«La nostra attività con le Pmi dichiara il presidente della Federazione delle Bcc , Italo Del Negro è cresciuta del 16\% negli ultimi 12 mesi, portando rispettivamente al 23,8\% e al 21,4\% la nostra quota di mercato nel credito alle imprese artigiane e alle microimprese. Noi, che svolgiamo una funzione anticiclica per definizione, faremo come sempre la nostra parte: continueremo a erogare credito di qualità a famiglie e imprese, in coerenza alla nostra missione statutaria». A rafforzare l'impegno sono non solo un tasso di sofferenza sugli impieghi al di sotto della media, l'1,65\% contro il 2,38\% del sistema bancario regionale, ma anche l'andamento della raccolta: «L'intuizione di istituire un fondo a garanzia delle nostre obbligazioni, oltre a quello di legge sui conti correnti, si è rivelata azzeccata», commenta Del Negro.

Sulla stessa linea Lorenzo Pelizzo, presidente della Banca di Cividale che ieri ha ospitato 400 bambini delle scuole primarie in occasione della 84. Giornata mondiale del Risparmio: «A fine settembre abbiamo raggiunto i 3,5 miliardi di raccolta globale e i 2,5 di impieghi. Siamo una banca territoriale in crescita, con una decina di nuove aperture in programma». Un piano reso possibile anche dal recente aumento di capitale di 100 milioni di euro sottoscritto dai 10.000 soci, che punta a rafforzare la presenza dell'istituto non solo in regione e nel Veneto orientale, ma anche nei paesi della ex Jugoslavia.