Tab
Sapzio Soci_lan
icon_FB_laterale
Twitter
Youtube
 
11/09/2008
Cooperative e credito, dialogo da affinare
Convegno “Il credito cooperativo per le cooperative”
Solo il 20% delle cooperative regionali ha rapporti con le Banche di credito cooperativo: da questo dato si è sviluppato il convegno di ieri “Il credito cooperativo per le cooperative”, punto centrale del programma della 26ª Giornata della Cooperazione ospitata da Multifiera. Alla presenza di numerosi “addetti ai lavori” provenienti da tutta la provincia di Pordenone, l'incontro ha fin da subito affrontato gli aspetti tecnici della situazione attuale del mondo della cooperazione. «E pensare che nell'epoca dei pionieri della cooperazione – ha ricordato il presidente delle Confcooperative Friuli Venezia Giulia Franco Bosio -, le cooperative nascevano prevedendo al loro fianco anche il credito cooperativo dal quale attingere i finanziamenti necessari. Il modello tedesco si è sviluppato così, e in Italia abbiamo ancora diverso cammino da percorrere». «L'importante – ha aggiunto Italo Del Negro, presidente della Federazione banche di credito cooperativo Friuli Venezia Giulia -, è aumentare il dialogo tra cooperative e Bcc, visto che solo un quinto delle cooperative si appoggia alle nostre banche, quando invece abbiamo le stesse radici». Per questo è stato creato il “fondo sviluppo”, pensato appositamente per le cooperative e che ha già messo sul piatto, tramite l'ulteriore “fondo anticipazione”, 12 milioni di euro, corsi di formazione per un migliaio di dipendenti delle cooperative ed interventi diretti su una media annuale di 25 cooperative. Giorgio Candusso, responsabile dei crediti speciali della Federazione della Bcc ha poi relazionato sui finanziamenti agevolati per le cooperative, mentre Paolo Galante (direttore generale Fondosviluppo spa) e Gianluigi Mollo (responsabile servizio crediti della Iccrea spa) hanno presentato le innovazioni portate dalla nuova convenzione tra le due società per azioni. Presente anche il vice governatore regionale Luca Ciriani, a testimonianza della vicinanza della Regione al mondo delle cooperative. Infine il direttore dell'Unione provinciale delle Cooperative Riccardo Fioretti ha sottolineato il successo, a metà del cammino della fiera, del padiglione comune Expoeconomia Pordenone che racchiude al suo interno tutte le associazioni di categoria del territorio. Davide Francescutti