Tab
Sapzio Soci_lan
icon_FB_laterale
Twitter
Youtube
 
15/01/2008
A Udine la “scommessa del cubo di ghiaccio”
Esperimento per sensibilizzare sul risparmio energetico e sull’isolamento degli edifici
Nella tarda primavera di quest’anno, Udine ospiterà la “scommessa del cubo di ghiaccio”. In piazza Libertà, infatti, verranno posizionati due blocchi di ghiaccio da un metro cubo ciascuno: uno sarà protetto da un isolamento termico, l’altro, invece, sarà esposto all’aperto. Entrambi rimarranno in esposizione per quattro settimane, al termine delle quali i cubi verranno pesati e confrontati per quantificare la massa di acqua conservata e quella perduta durante l’esperimento. Scopo del singolare test (già svolto a Bolzano), dimostrare ai cittadini, con un esempio concreto, i benefici legati all’utilizzo di misure e materiali isolanti negli edifici, soluzioni finalizzate a migliorare l’efficienza energetica dei fabbricati, ridurre consumi e sprechi. L’iniziativa rientra nel programma delle attività previste dalla convenzione sottoscritta tra la Federazione delle Banche di credito cooperativo del Friuli Venezia Giulia, rappresentata dal presidente Italo Del Negro, e dall’Agenzia per l’energia (Ape) guidata da Loreto Mestroni. «L’obiettivo prioritario del nostro ente – ha affermato il presidente dell’Ape all’atto della firma dell’accordo – è creare una consapevolezza diffusa sulle reali possibilità di migliorare l’efficienza energetica degli edifici, attraverso l’impiego di soluzioni tecnologiche già molto diffuse, che consentono di risparmiare e ridurre gli sprechi. L’autonomia energetica degli immobili e, quindi, la loro valorizzazione anche dal punto di vista economico, infatti, sono mete raggiungibili e i risultati di esperimenti, studi e ricerche ne sono la prova. L’importante è, anche nella nostra regione, passare dalle parole ai fatti». Dello stesso parere il presidente delle Bcc Fvg, Italo Del Negro. «La questione energetica è la sfida del secolo: tutti devono fare la loro parte per garantire uno sviluppo sostenibile e una crescita equilibrata del territorio. In questo contesto, le Bcc sono in prima fila per diffondere una cultura attenta e rispettosa dell’ambiente anche attraverso il supporto ad azioni mirate di sensibilizzazione». Rientrano nel programma delle attività previste dalla convenzione, la realizzazione, in collaborazione con Legambiente, di duemila dvd sulle tematiche del risparmio energetico che verranno distribuiti a cittadini, famiglie e scuole. La Federazione delle Bcc e l’Ape, inoltre, parteciperanno ad alcune fiere organizzate in regione tra cui InnovAction.