Tab
Sapzio Soci_lan
icon_FB_laterale
Twitter
Youtube
 
01/02/2007
Banche di credito in Fvg: un progetto per utilizzare le energie rinnovabili
Un pacchetto di finanziamenti a tassi favorevoli riservati alle aziende, alle famiglie e ai condomini che vogliono adottare misure per il risparmio energetico
Un pacchetto di finanziamenti a tassi favorevoli riservati alle aziende, alle famiglie e ai condomini che vogliono adottare misure per il risparmio energetico: si chiama «Progetto Energie Rinnovabili» quello messo a punto dalle Banche di Credito Cooperativo del Friuli Venezia Giulia per sostenere le fonti di energia alternativa. Una nuova iniziativa delle Bcce che punta a valorizzare l’investimento delle imprese regionali nelle fonti di energia alternative spingendo anche su abitudini al consumo orientate sul risparmio energetico.
I finanziamenti riguardano l' acquisto di impianti fotovoltaici, per impianti a biomasse, o per coprire le spese derivanti dalla sostituzione di porte e finestre, la riduzione delle dispersioni termiche, l' installazione di pannelli solari e interventi di ristrutturazione con materiale con caratteristiche stabilite da protocolli Emas.
«La questione energetica è la sfida del secolo: tutti - ha sottolineato il presidente della Federazione delle Bcc, Italo Del Negro - devono fare la loro parte per garantire uno sviluppo sostenibile e una crescita equilibrata del territorio». Secondo le stime della Coldiretti - riferiscono le Bcc - solo l' 8% dell' energia elettrica prodotta in regione deriva da fonti rinnovabili. La federazione delle banche cooperative ritiene dunque che gli investimenti siano ancora pochi a fronte di un' ottima presenza di materie prime, una condizione che dovrebbe, invece, portare a un maggiore impiego di queste risorse in particolare da parte degli imprenditori agricoli.
Per il mondo finanziario regionale è una piccola svolta anche alla luce delle nuove esigenze che nascono nel sistema del consumo.