Tab
Sapzio Soci_lan
icon_FB_laterale
Twitter
Youtube
 
Intestazione

 News

 
23/05/2011 news banca
Banca di Udine: Assemblea dei Soci 2011

Presenti circa 500 Soci presso il Centro Congressi di Udine Fiere di Martignacco che sabato 21 maggio ha ospitato l’Assemblea annuale della Banca di Udine.

Tra i principali punti all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio 2010 e l’elezione di tre componenti del Consiglio di Amministrazione.

I lavori sono stati presieduti dal dott. Lorenzo Sirch che ha illustrato di dati di bilancio sottolineando che l’ Istituto ha chiuso il 2010 registrando un utile netto di oltre 1,2 milioni di euro. Un risultato che, seppur in flessione rispetto all’anno precedente, è stato giudicato nettamente positivo, in quanto realizzato in un contesto difficile, segnato da una profonda crisi del tessuto economico di riferimento non ancora del tutto superata.

I volumi intermediati a fine 2010 hanno visto uno sviluppo della raccolta diretta del 4,39% (attestata a oltre 372 milioni di euro) e della indiretta, in sensibile aumento rispetto al 2009, che ha registrato un +19,10% e ammonta a oltre 153 milioni di euro. La raccolta complessiva è quindi pari a 525,5 milioni di euro, in aumento dell’8,30% rispetto all’esercizio precedente.

Gli impieghi con clientela risultano pari a 313,60 milioni di euro, in aumento dell’ 8,96% rispetto al dato al 31/12/2009. L’incremento degli impieghi dimostra il costante impegno della Banca nel sostegno delle famiglie e dell’imprenditoria locale. Il Presidente Sirch ha infatti sottolineato che la Banca di Udine ha continuato ad erogare finanziamenti, sostenendo i propri clienti e aderendo, tra l’altro, a tutte le iniziative proposte dal Credito Cooperativo per assicurare l’appoggio alle categorie maggiormente colpite: famiglie, piccole e medie imprese.

In particolare le BCC hanno contribuito da subito, e con convinzione, soprattutto negli ultimi 3 anni, a contenere e attenuare i sintomi e gli effetti della fase critica. Le azioni intraprese sono state il frutto di una logica cooperativa diffusa e di un approccio che punta a fare coalizione nei territori.

“La flessione dell’utile- ha proseguito il Presidente Sirch- dimostra che lo sforzo messo in atto dalla Banca di Udine per continuare a sostenere le imprese e le famiglie del territorio, non è stato senza prezzo: si è trattato di una scelta consapevole e coerente con la nostra identità d’impresa, interamente sostenuta con le nostre risorse, senza alcun ricorso all’intervento pubblico”.

I crediti verso la clientela costituiti dalle sofferenze lorde ammontano a 4,31 milioni di euro. La qualità del credito si è mantenuta su livelli buoni. Le sofferenze nette, infatti, sono state pari allo 0,81% sul monte impieghi: un dato rimasto pressoché invariato rispetto al 2009.

La Banca chiude l’esercizio 2010 con un utile ridotto dovuto principalmente alla contrazione del margine di intermediazione del 6,90% e all’aumento dei costi operativi, seppur contenuto, pari all’1,41%. Si mantengono livelli ottimali di liquidità complessiva e solidità patrimoniale.

La Compagine sociale si è incrementata in maniera sostanziale, raggiungendo al 31/12/2010 le 3313 unità, ovvero ben 436 nuovi soci rispetto a fine 2009. Il dato testimonia la vicinanza dei soci alla Banca di Udine, e la loro intenzione di sostenere la crescita e la competitività dell’azienda, anche attraverso la sottoscrizione di nuove azioni per contribuire al rafforzamento patrimoniale.

Il Patrimonio netto si è attestato a 35,52 milioni, con una crescita del 3,23% rispetto al 2009 e il Patrimonio di Vigilanza ha segnato un +10,16% passando da 39,0 milioni a 43,0 milioni.

Dal Bilancio Sociale, presentato e distribuito durante l’Assemblea, si evince che anche nel corso del 2010 la Banca ha appoggiato la realizzazione di numerosi progetti, con un impegno economico importante a sostegno di Parrocchie, associazioni benefiche, sportive e culturali sotto forma di beneficenza, sponsorizzazioni ed elargizioni che ammontano a oltre 170 mila euro.

Per quanto concerne le cariche sociali, i Soci hanno confermato i componenti del Consiglio di Amministrazione giunti a scadenza del mandato e precisamente il Presidente Lorenzo Sirch, il Vice presidente Arrigo Del Forno e il Consigliere Adriano Stocco.