Tab
Sapzio Soci_lan
icon_FB_laterale
Twitter
Youtube
 
Intestazione

 News

 
30/11/2009
Firma della convenzione “microcredito etico sociale” tra Arcidiocesi di Udine e Federazione delle BCC del Friuli Venezia Giulia
Martedì 1 dicembre alle ore 11.30 a Udine presso il Museo Diocesano-Gallerie del Tiepolo

Martedì 1 dicembre alle ore 11.30 a Udine presso il Museo Diocesano-Gallerie del Tiepolo, Sala del Trono alla presenza dell’Arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, sarà firmata la convenzione “Microcredito etico sociale” tra l’Associazione Centro Caritas dell’Arcidiocesi di Udine e la Federazione delle Banche di Credito Cooperativo del Friuli Venezia Giulia rappresentate dai rispettivi presidenti don Luigi Gloazzo e dr. Giuseppe Graffi Brunoro.

Con tale accordo la Chiesa udinese, facendo propria l’iniziativa della Conferenza Episcopale Italiana adattata alle esigenze specifiche del territorio friulano, intende aiutare le persone e le famiglie che si trovano a dover far fronte ad impegni finanziari superiori alle proprie capacità economiche immediate e a cui l’accesso al credito è attualmente negato o reso impossibile. Un progetto, quello del Microcredito Etico-Sociale, che vuole essere “servizio” e “segno” nel territorio per aiutare chi è colpito più duramente dall’attuale crisi economica con la conseguente perdita di lavoro. Con l’auspicio che questo servizio, pur non esaustivo ai fini del superamento del disagio economico, sia segno di valore esemplare per altri enti e soggetti

Da parte loro le Banche di Credito Cooperativo, sottoscrivendo la convenzione, intendono sottolineare i valori che ispirano la propria attività: l’attenzione e la promozione della persona, con l’obiettivo di creare valore economico, sociale e culturale a beneficio dei soci e della comunità locale e “fabbricare fiducia”. Tra i valori vi è anche quello di promuovere il credito verso le persone che si trovano in particolari situazioni di bisogno, capaci comunque di superare temporanei momenti di difficoltà economiche beneficiando della particolare forma di prestito denominata “microcredito”.

Il Microcredito Etico-Sociale si avvale di un fondo complessivo di 300 mila euro.

Prima della firma della Convenzione saranno ricordate le finalità del Progetto e i criteri di accesso al “microcredito etico sociale”.

Vi aspettiamo a questo importante avvenimento che fa decollare, in nome della solidarietà umana ed ecclesiale, una iniziativa concreta per dare speranza alle persone e alla famiglie a rischio povertà che anche nel nostro Friuli stanno aumentando sempre più.