Tab
Sapzio Soci_lan
icon_FB_laterale
Twitter
Youtube
 
Intestazione

 News

 
18/11/2015
La “rusticitas” di Felice e Rossi: a loro va il premio Maqôr

UDINE. Angela Felice e Federico Rossi. A loro va l’importante riconoscimento attribuito annualmente dal “Premio Gilberto Pressacco Maqôr Rusticitas” istituito dall'Associazione Culturale don Gilberto Pressacco che da sei anni celebra i valori umani e culturali insiti e compendiati nel termine “rusticitas”: semplicità, frugalità, onestà, schiettezza, coerenza, rifiuto dei compromessi.

Qualità tipiche degli ambienti rurali piuttosto che di quelli urbani o metropolitani ritenuti, a torto o a ragione, maggiormente esposti alla corruzione del potere.

Ad annunciare i nomi dei prescelti, il presidente dell’associazione Flavio Pressacco: «Ogni anno individuiamo una personalità friulana che ha saputo incarnare e rappresentare al meglio, nel corso della sua vita, qualità ideali. Felice e Rossi raddoppiano, non dividono il premio e sono una ideale sintesi del pensiero di Gilberto perché esempi di una capacità progettuale di grande raffinatezza intellettuale all’interno delle istituzioni culturali nelle quali operano, pur non dimenticando tratti personali di semplicità e concretezza».

Angela Felice studiosa di letteratura e di teatro, docente di letteratura italiana e latina e direttore artistico di Teatro Club, è dal 2009 responsabile scientifico del Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa. Grazie al suo impegno ha tenuto vivo a livello nazionale e internazionale l’opera di Pier Paolo Pasolini.

Federico Rossi ebbe l’intuizione di trasformare una casa colonica in un contenitore culturale, “Avostanis”, storica rassegna di incontri e riflessioni sulla cultura friulana affidata all’associazione culturale Colonos.

Ricordiamo che il sacerdote, insegnante e storico a cui è intitolato l’importante riconoscimento (il Friuli gli è debitore anche della riscoperta di numerosi aspetti biografici di Giorgio Mainerio), intendeva la “rusticitas” come una qualità distintiva del cristianesimo aquileiese delle origini. Unitamente all’analogo friulano “maqor”, che rappresenta le qualità positive universalmente riconosciute alla popolazione friulana.

Il Premio “Rusticitas” è stato attribuito nel 2010 al docente e critico letterario Gianfranco D'Aronco, nel 2011 al fisico e friulanista Sergio Cecotti, nel 2012 all'allenatore Edy Reja, nel 2013 alla poetessa Ida Vallerugo e nel 2014 al pianista e compositore Glauco Venier. Le premiazioni si svolgeranno lunedì 23 a Udine, nell’Auditorium della Regione Friuli Venezia Giulia, dalle 17.

Sarà proprio il pianista e compositore Glauco Venier a tenere la laudatio dedicata ai vincitori 2015. All’evento prenderanno parte i rappresentanti degli enti copromotori del Premio, realizzato in collaborazione con la Federazione Bcc del Friuli Venezia Giulia, sostenuto inoltre dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia con la Provincia di Udine e i Comuni di Udine, Codroipo, Sedegliano e Aquileia.

La cerimonia sarà condotta dal giornalista e operatore culturale Paolo Medeossi, mentre il maestro Giorgio Celiberti, firma le opere che saranno consegnate ai vincitori. L’ingresso è libero.

Messaggero Veneto, 18 novembre 2015